Avatar
Helly

0 Following 0 Followers
1
Si sente parlare molto del rublo russo in questo giorni. Il motivo di tanta attenzione è molto semplice. Tra mosca e gli USA è in corso un braccio di ferro che coinvolge il dollaro. Il biglietto verde è la valuta leader nelle transazioni internazionali, ma da tempo Russia e Cina mirano a minarne il potere. E in questa ottica, mosca ha annunciato che il National Wealth Fund, il principale fondo sovrano del Paese, procederà alla eliminazione del dollaro, per fare maggiore spazio a euro e yuan. Una vera e propria sfida.
1
Dopo il lungo periodo di lockdown, le economie mondiali stanno lentamente riprendendo la loro attività.Siamo ancora molto lontani dal poter parlare di una situazione normale, e probabilmente per quello ci vorrà ancora molto tempo. Tuttavia, anche i mercati finanziari cominciano a muoversi, e lo fanno a partire dal reddito fisso. Come era accaduto subito dopo l'ultima grande crisi del 2008, è da questo settore che parte la risalita. Ovviamente parliamo delle aziende che hanno una maggiore capacità di resistenza.
1
Il prezzo dell'argento dovrebbe aver superato la fase più delicata della storia recente. durante l'emergenza sanitaria infatti, a differenza del suo cugino pregiato (l'oro) il suo prezzo è sceso. Il motivo è che l'argento è un metallo che trova larghissimo impiego nella produzione industriale, e con le misure di contenimento e la conseguente chiusure di molte fabbriche, il prezzo ne ha risentito notevolmente. Ma la risalita potrebbe essere soltanto questione di poco tempo ancora.
1
L'appuntamento clou della settimana per i mercati finanziari è senza dubbio quello di oggi con la Federal Reserve. L'istituto centrale americano deciderà sul futuro della sua politica monetaria. Probabilmente non si sarà alcun ritocco all'attuale livello del costo del denaro, ma c'è comunque grande interesse per vedere i commenti del governatore Powell e che cosa si prevede per il futuro dell'economia a stelle e strisce. Nel frattempo la quotazione del dollaro sta vivendo una fase fiacca sul mercato valutario.
1
La fase acuta della crisi da Covid è ormai alle spalle. Wall Street sta festeggiando e di recente il Nasdaq ha aggiornato nuovi record. Quello che però è passato sotto traccia è un aspetto molto importante, che tuttavia ha funto da spinta per i listini americani. Ci riferiamo alla svalutazione del dollaro. Se analizziamo i dati, possiamo vedere che lo US Dollar Index (DXY), è calato del 5,9% rispetto al record testato a marzo. Ci sono diverse implicazioni positive che un biglietto verde così debole può portare ai mercati azionari.