Avatar
Helly

0 Following 0 Followers
2
Il compito fondamentale della banca centrale della Svizzera, da alcuni anni a questa parte è quello di evitare che la valuta nazionale acquisisca troppa forza o si indebolisca eccessivamente rispetto a euro e dollaro. Per perseguire questo fine, è sempre in costante attività sui mercati (incluso quello dei cambi). Durante gli ultimi mesi però, la situazione è peggiorata. Infatti il franco CHF ha acquisito troppo valore, per via del fatto che è una valuta rifugio, molto richiesta durante i periodi in cui si attraversa una crisi economica.
2
Il mercato azionario continua a spingere e disegna nuovi record. Ma vista la situazione generale, pare quasi che ci sia uno scollamento tra la situazione reale e quella che "vedono" gli investitori. Infatti non siamo ancora fuori dalla crisi Covid, e anzi a dirla tutta le economie balbettano, al punto da aver bisogno di forti misure di sostegno. Però la ripresa c'è e avanza. Ma ci sono anche grossi segnali che avvertono sul pericolo di una “bolla“. E come accaduto in passato, il mercato sembra ignorarli.
1
Gli ultimi dati sull'inflazione americana hanno deluso le aspettative, ma nonostante questo il dollaro non ha avuto particolari sussulti sui mercati valutari. Bisogna però sottolineare che il report conferma ancora una volta che l'economia a stelle e strisce non sta vivendo certo una fase brillante e che è in rallentamento.
1
Il meeting della banca centrale di Russia non ha regalato alcuna sorpresa. L'istituto centrale ha infatti deciso di dare una piccola sforbiciata al tasso di interesse, esattamente come immaginavano gli economisti. La cosa interessante è che la banca di Mosca ha preannunciato ulteriori manovre espansive nei prossimi mesi.
1
Durante il meeting di giugno la banca centrale dell'Australia ha tagliato il costo del denaro portandolo al nuovo minimo storico. Adesso potrebbe effettuare un altro ritocco, tagliandolo ancora. E' quanto emergere dalla lettura delle ultime minute della RBA, quelle relative all'incontro che si è tenuto a inizio del mese di giugno.
1
Alla fine del mese di giugno, per le borse svizzere scatterà il divieto di fare affare con gli investitori della UE. Finora la possibilità di lavorare come le borse comunitarie era garantita dal principio di "equivalenza", che però scade tra pochi giorni. Se non ci sarà una proroga, scatterà l'inevitabile divieto da parte della UE. Ecco perché è in corso una vera e propria corsa contro il tempo.
1
Diversi fattori stanno spingendo la quotazione dell'oro al rialzo nelle ultime settimane. La corsa del metallo giallo è stato così impetuosa da arrivare a superare i massimi degli ultimi sei anni, superando quota 1440 dollari l'oncia. Adesso gli investitori sono concentrati su quello che succederà al prossimo G20 in Giappone, quando i presidenti di USA e Cina si confronteranno sul delicato tema della guerra dei dazi.
1
Le quotazioni del petrolio hanno subito una frenata, dopo un rally durato un bel po' di sedute. Gli investitori sono adesso concentrati sul meeting dell'OPEC in programma settimana prossima, ma soprattutto sull'incontro tra Trump e Xi Jinping a margine del vertice G20 in programma in Giappone nei prossimi giorni. Da questi eventi potrebbero scaturire novità importanti per il mercato petrolifero.